Messina

Sicilia

18 settembre 2017 Redazione di Popolis
Data della tappa: 03/10/2017
Persone incontrate: 200

Il racconto della tappa

Giro d'Italia - 2a Tappa a Messina (Sicilia)

Generalmente i nostri incontri si svolgono nelle scuole, ma qui a Messina, l'assessore Pino Sebastiano ha voluto darci il benvenuto presso Palazzo Zanca nella sala delle bandiere.               Successivamente ci siamo spostati alla Scuola Media Mazzini dove abbiamo incontrato circa 200 giovani. Era con noi anche Lillo De Rosa, Presidente della ASD Nibali, che in poche parole, ha saputo scaldare la sala e connettere i ragazzi ai messaggi che lo sport trasmette ogni volta che lo si pratica. L'attenzione molto alta li ha guidati poi a pormi delle domande riguardanti il mio equilibrio in bici, dove trovo l'energia per fare tutte queste attività, quanto è importante avere delle persone attorno che ti sostengono e tante altre. Sono CURIOSI, hanno sete di crescere ed imparare e noi, adulti, abbiamo il compito di adempiere a questa loro necessità.

La Photo Gallery della tappa

[gallery ut_gallery_lightbox="on" link="file" ids="1119,1122,1125,1120,1123,1121,1124,1126"]

La scheda di Messina

Messina (Missina in siciliano) è un comune italiano di 236 034 abitanti, capoluogo dell’omonima città metropolitana in Sicilia, nonché tredicesimo comune italiano e terza città non capoluogo di regione più popolosa d’Italia.

Sorge nei pressi dell’estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro) sullo Stretto che ne porta il nome. Il suo porto, scalo dei traghetti per il Continente, è il primo in Italia per numero di passeggeri in transito e decimo per traffico crocieristico.

Fondata come colonia greca col nome di Zancle e poi Messana, Messina raggiunse l’apice della sua grandezza fra il tardo medioevo e la metà del XVII secolo, quando contendeva a Palermo il ruolo di capitale siciliana.

Messa a ferro e fuoco nel 1678 dopo una storica rivolta antispagnola che comportò l’annientamento della sua classe dirigente, venne gravemente danneggiata da un terremoto nel 1783. Fu assediata nel 1848, durante la rivoluzione siciliana del 1848 contro Ferdinando II di Borbone, subendo gravi danni. Nel 1908 un disastroso terremoto distrusse la città quasi per intero, provocando la morte di circa metà della popolazione.

Fonte: Wikipedia

Mappa